Di odalische, harem e balletto del ventre. Esplorazione mediante oriente…

Figura di una vicenda millenaria, il Raqs Sharqi, conosciuta durante ovest che Danza del grembo, con i suoi ritmi suadenti ed i suoi movimenti incantatori, adesso al giorno d’oggi affascina chi l’osserva. Il meta “danza” spostamento dal sanscrito “tahna”, la gioia di vivere. L’immaginario sociale identifica, come patria del Raqs Sharqi, il Cairo. Nel 1700 un aggregazione d’esploratori francesi, annotando le accattivanti movenze addominali, le denominarono ballo del ventre.

Le sue origini si amnistia all’alba dei tempi, cultura avvalorata dal ritrovamento di statuine, indiane e spagnole, risalenti alla statua preistorica, di danzatrici mediante inclinazione dei fianchi. Questa tono e formula fortuna della ingente dea origine, ed era, percio celebrata, sin dal neolitico.

Originale eccezionale della ricchezza e la babilonese Ishtar, simboleggiante bene e lascivia. Le sue sacerdotesse la veneravano, mediante sacre danze propiziatorie e magici rituali ove il binomio “musica-movimento” eta la beveraggio iniziatica ad ciascuno condizione mistico di contiguita eterno.

Anche con numerose tombe dell’antico Egitto si trovano effigi di sacerdotesse di Artemide intente verso traballare il , avo della danza del pancia.

La balletto asiatico nell’harem

Non esistevano coreografie prestabilite attraverso i distinti cerimoniali dopo che il pensiero evo d’entrare con coerenza insieme la indole e per tal perspicace serviva ondeggiare con forza ed commozione, imitando gli eventi rilevanti dell’esistenza umana quali principio, seminatura, pensoso, unione.

I gesti erano semplici, ispirati dai moti del ardore, degli alberi al leggerezza, delle onde del abisso e della foggia della mese lunare.

Per approvazione, unitamente l’affermarsi delle culture patriarcali, le danze propiziatorie assunsero coppia distinti caratteri: di danza laica e di balletto ufficiale.

La anzi epoca disposta nelle celebrazioni sociali, quali nozze, banchetti e nelle feste durante rimpianto dei defunti, credendo affinche essi nella sepoltura godessero d’un grande luogo contento.

La seconda era allestita dai monarca per onore agli dei, eseguita da gruppi di ballerini d’ambo i sessi alle dipendenze dei signori degli Alcazar (palazzi fortificati).

La modifica raffinata della danza del pancia si diffuse nell’ambiente dell’harem turco nel quantitativo mondo.

L’harem, mediante arabo “proibito”, costituito dagli abassidi e perpetuato dai bizantini periodo, la “gabbia dorata” invece custodire donne e bambini.

Giacche l’islam vieta la schiavitu d’un mussulmano, i mercanti di schiavi ne procacciarono da Africa, Asia ed Europa.

Le odalische, per ottomano “donne in quanto vivono con una camera”, erano un bottino di contesa vendute per costi differenti secondo l’arte in quanto praticavano.

Molte di loro discendevano da case reali ovvero da potenti famiglie, principesse cadute mediante calamita alle spalle la distruzione, sopra una controversia, dei loro imperi. Era la loro grandezza natia verso renderle depositarie di un’alta cultura.

Le con l’aggiunta di costose erano mediante dittatoriale le danzatrici.

Roxelana, l’odalisca ancora potente dell’harem di Solimano il incantevole

Poi l’acquisto, erano mostrate alla Valide, origine del sultano, predominante assoluta dell’harem, ed all’eunuco estremita, giacche mettendole alla test, comprendevano sia le loro possibilita artistiche tanto i tratti peculiari delle loro carattere procedendo alla “cerimonia dell’attribuzione del appellativo orientale”, espressione d’una qualita…Khurrem (allegra), Oslam (mancanza) Ilkay (mese lunare alluvione), Soraya (aria spruzzato).

Nel medioevo la proprieta in quanto dovevano accoppiarsi dopo le altre eta la , cosi alle spalle i cerimoniali, le splendide donne indiane, russe, etiopi, armene, finivano nei palazzi di califfi, sultani e ricchi mercanti, consegnate al lato, alla musica, alla lirica, al merletto, alle discipline mediche e astronomiche.

La balletto, ritmata dagli zagat, aveva gran coraggio, dopo che, essendo vietato alle donne esibire lemma, periodo l’atto generale di proclamazione mediante un codice fling materiale, a causa di entrate nelle grazie del califfo.

Non dimentichiamo perche Salome ottenne la mente di Giovanni Battista mediante la danza dei sette veli, vale verso dichiarare con la balletto del ventre.

E affinche Shahrazad, protagonista della insieme di scritti araba, scampo verso dipartita certa da un imano che uccideva le sue donne, incantandolo a causa di innumerevoli ed una oscurita, ed unitamente storie di danzatrici e conquistandolo con l’arte della definizione.

Gli intrighi alla palazzo dell’Harem, perennemente ideati da donne, erano spietati, e attraverso presente giacche recenti studi, fanno salire la nascita del femminismo a quello anni.

Le favorite dei sultani erano donne potentissime, velate direttrici della sistema degli imperi.

Inizialmente entro tutte Hurrem, conosciuta per mezzo di il fama di Roxelana, schiava russa favorita di Soleimano Kanuni, il eccelso, tratteggiata da Pietro Bragadino, redattore proprio sincrono, come .

Altra favorita di risalto fu quella del califfo Ahmed I, la greca Kssem, la che influi attraverso trent’anni sull’impero, anzi da compagna e dopo da fonte dei regnanti Murad IV ed Ibrahim.

Le danzatrici egizie furono descritte nel loro incanto essenzialmente nel XIX secolo distinte con due principali categorie: le awalim e le gawazi.

Le prime erano donne istruite, studiose di poesie, compositrici, danzatrici, cantanti ciononostante si esibivano solo verso le donne.

Le seconde, dette addirittura zingare appartenevano alla Cabila, moltitudine beduina del borea africa in quanto possedeva una punta cella, il sim.

Erano donne molto eccentriche, si tingevano i capelli insieme l’henne, si truccavano il faccia, si delineavano gli occhi unitamente l’antimonio, s’agghindavano con bracciali, orecchini e anelli al intuito.

Mustafa Kemal, proibi gli Harem

Danzavano all’epoca di feste e celebrazioni, a causa di la percorso o di davanti ai caffe. Dall’altra parte al giro di danza e al lato si dedicavano ad laboriosita quali il sommario di tatuaggi ovvero la intuito.

Con loro raggiunse la celebrita Shaw, una ballerina esibitasi nello spazio di la ricevimento d’inaugurazione del banda di Suez, occasione in cui si fece riconoscere ed il nostro compositore Verdi.

Il cinematografo hollywoodiano contribui alla promozione della danza levantino, ad modello con il pellicola della sequela 007, semmai e clou la quadro d’una danzatrice con un corindone nell’ombelico.

Gli harem furono sciolti nel 1909 coerentemente alla fine dell’impero ottomano e, l’ultima azione nei loro confronti fu quella di Mustafa Kemal Ataturc affinche, sopra Turchia li proibi notoriamente nel 1926.


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *